BLOG

Caffè e sigaretta: non solo "abitudine"

Per molti è l'accoppiata irrinunciabile della pausa dal lavoro: caffè e sigaretta, non necessariamente in quest'ordine. Soltanto una semplice (e dannosa) abitudine? Forse no. La nicotina contenuta nelle sigarette potrebbe influenzare il modo in cui il nostro corpo metabolizza la caffeina e dunque fumare aumenterebbe il desiderio di caffeina

È la conclusione a cui è giunto uno studio condotto su 250 mila fumatori: fumare aumenterebbe il desiderio di caffeina, perché cambia il modo in cui si metabolizza questa sostanza e fa sì che ne occorra di più per sentirsi svegli. 

 

leggi di più 0 Commenti

Suggestione ipnotica: cos'è e come agisce?

Si intende con suggestione ipnotica il messaggio che l’operatore impartisce al soggetto in stato di ipnosi per ottenerne i cambiamenti desiderati nelle sensazioni, pensieri, comportamenti, reazioni fisiologiche. Viene invece definita suggestionabilità ipnotica l’abilità di accogliere le suggestioni dell’operatore: la suggestionabilità riflette una dimensione complessa e relativamente indipendente da altri fattori di personalità.

Nella fase iniziale dell’induzione ipnotica le suggestioni saranno ancorate alle esperienze che il soggetto vive; progressivamente, invece, potranno svincolarsi dalla realtà ed essere interiorizzate come indiscutibile oggettività (sospensione del giudizio critico). Tuttavia, non bisogna dimenticare che le suggestioni -anche quelle più incisive- per essere pienamente accolte dal soggetto non dovranno mai violarne la struttura etico-morale. 

Le suggestioni ipnotiche possono essere prodotte in diverse modalità: di seguito una possibile classificazione.

leggi di più 0 Commenti

Fenomenologia ipnotica: cosa si prova ad essere ipnotizzati?

Price e Barrell (1990) hanno sviluppato un metodo utile ad individuare le dimensioni esperienziali riportate più comunemente dagli individui cui era stato indotto lo stato ipnotico, e che caratterizzano quindi l’esperienza di essere ipnotizzati. Gli elementi identificati negli studi di questi autori sono i seguenti:

1.     Sensazione di rilassamento mentale (non necessariamente fisico)

2.     Assorbimento (absorption) mentale: focalizzazione dell’attenzione su uno o pochi target specifici

3.     Riduzione del monitoraggio critico e del giudizio

4.     Sospensione dell’orientamento spazio-temporale e/o del senso di se

5.     Esperienza delle proprie azioni come automatiche e involontarie

E’ importante ricordare che gli elementi identificati sono strettamente interdipendenti. 

leggi di più 0 Commenti

Ipnosi: teoria del controllo dissociato

La teoria del controllo cognitivo ipotizza il seguente flusso di informazioni nella nostra percezione e nelle conseguenti risposte:

1.     Gli stimoli sensoriali ascendono dal sistema nervoso periferico al sistema nervoso centrale mediante specifiche vie ascendenti (es. spinotalamica)

2.     Nel SNC un sistema di selezione automatica detto Sistema di Selezione Competitiva (o contention scheduling, CS), che mediante una procedura simile ad un algoritmo probabilistico Bayesiano, inibisce tutti i modelli (o schemi) meno adatti in competizione tra loro, tranne...

leggi di più 0 Commenti

Nelle E-cig si forma un nuovo e dannoso composto chimico scoperto solo adesso

Durante lo 'svapo' delle sigarette elettroniche ai vari gusti, viene creata una nuova sostanza chimica, sinora non ancora classificata nel dettaglio, e che non compare tra gli ingredienti delle e-cig. Ma il composto, irrita le vie respiratorie, creando possibili rischi alla salute.

A scoprirla sono stati studiosi della Duke university, che hanno individuato la 'formazione' del nuovo composto dai solventi e dei gusti vari, usati nelle e-cig: Sven Jordt, professore di farmacologia e uno degli autori dello studio pubblicato su "Nicotine and Tobacco Research", ha osservato: "I consumatori non hanno la più pallida di a cosa si espongano quando svapano. Anche nel caso in cui sulle e-cig siano scritti i presunti ingredienti. Questo non appare".

leggi di più 0 Commenti

Abusi sessuali in ipnosi: il bluff de Le Iene arriva con due secoli di ritardo...

Recentemente la trasmissione televisiva Le Iene ha mandato in onda un servizio tendenzioso in cui veniva alimentato un rischio inesistente, ovvero l'abuso sessuale ai danni di una persona ipnotizzata. A supporto di questa tesi, che risulterebbe assurda perfino al più neofita fra gli ipnotisti, Le Iene conducono un "esperimento" con la complicità di un operatore. Quest'ultimo induce lo stato ipnotico in una ragazza per poi sbottonarle il bottone della camicia e sollevarle un lembo di gonna. Dopo l'uscita dalla trance ipnotica, l'intervistatrice pone alcune domande alla ragazza, che risulta completamente consapevole di quanto accaduto in stato di trance. Tuttavia, il servizio televisivo intendeva veicolare il messaggio opposto, ovvero "l'ipnosi annulla la volontà di una persona per abusarne", e tutto sembra dover confermare questa ipotesi (anche con l'ausilio di una suggestiva musica di sottofondo), contrariamente a quanto emerso dall' "esperimento".

leggi di più 0 Commenti

Le iene parlano di abusi sessuali in ipnosi ma non dicono che...

Collegandosi al link https://www.iene.mediaset.it/video/ipnosi-attenzione-agli-abusi_13357.shtml?r=td-13357  è possibile consultare il servizio televisivo dal titolo "Ipnosi: attenzione agli abusi" andato in onda nella puntata dell'8 Aprile della trasmissione televisiva Le Iene.

Tuttavia, il servizio della giornalista Veronica Ruggeri è da considerarsi lesivo per le professioni sanitarie, e severamente disinformativo poichè contraddice perfino le più ovvie verità scientifiche, sacrificate evidentemente sull'altare dello share televisivo. Cosa ancor più grave, il servizio alimenta tendenziosamente il timore di un rischio inesistente (l'abuso sessuale in ipnosi) facendo leva su luoghi comuni che rischiano di compromettere l'accesso dei pazienti alle cure ipnotiche.

 

leggi di più 3 Commenti

Citisina: costa poco, è molto efficace...ma nessuno ne parla

Citisina: costa poco, è molto efficace...ma nessuno ne parla

leggi di più 0 Commenti

Rischio cardiovascolare: basta anche una sigaretta

Rischio cardiovascolare: basta anche una sigaretta

leggi di più 0 Commenti

Cannabis e comportamenti violenti

Cannabis e comportamenti violenti

leggi di più 0 Commenti