IPNOSI PER L'INSONNIA

IPNOSI E TERAPIA COGNITIVO-COMPORTAMENTALE PER I DISTURBI DEL SONNO

L'insonnia è caratterizzata da un sonno inadeguato o di scarsa qualità, e può essere definita da uno o più dei seguenti sintomi: difficoltà ad iniziare o mantenere il sonno, risveglio mattutino precoce e sonno poco ristoratore. Inoltre, l'insonnia è spesso associata ad affaticabilità diurna che può provocare disagi significativi del funzionamento sociale e lavorativo, oltre che ripercussioni importanti sulla salute e sulla qualità della vita.

 

Il protocollo di intervento per l'insonnia prevede l'utilizzo combinato dell'ipnosi e della terapia cognitivo-comportamentale, riconosciuta dalla letteratura scientifica come l'intervento non farmacologico di massima efficacia per i disturbi del sonno. 

 

In occasione del primo incontro si provvederà ad una accurata valutazione dell'insonnia, con l'obiettivo di identificare i fattori predisponenti, scatenanti e di mantenimento del disturbo.

La prima fase dell'intervento prevede l'identificazione dei principali fattori esogeni ed endogeni coinvolti nel disturbo del sonno: mediante l'educazione all'igiene del sonno il paziente verrà addestrato a riconoscerli e modificarli in maniera funzionale. Seguirà poi una fase di programmazione del sonno, mediante la quale il paziente viene addestrato ad una ripianificazione del sonno con l'obiettivo specifico di migliorare e velocizzare la fase di addormentamento.

In aggiunta, il protocollo d'intervento prevede l'impiego di tecniche cognitive e psicofisiologiche destinate a ridurre, rispettivamente, lo stato di attivazione mentale e fisico nelle fasi precedenti l'addormentamento. Fra queste tecniche rientra anche l'autoipnosi, che può essere praticata in autonomia con l'obiettivo di velocaizzare la fase di ingresso nel sonno.


DOMANDE FREQUENTI

 

 

Con l'ipnosi dimenticherò tutto e mi costringerai a fare qualsiasi cosa?

No, l'ipnosi non è uno strumento di coercizione, ma al contrario utilizza le risorse individuali per promuovere la modificazione del comportamento

Con questo trattamento risolverò sicuramente il mio problema? Si può garantire al 100%?

No. Come professionisti sanitari abbiamo l'obbligo di diffondere informazioni veritiere e verificabili. Nel protocollo vengono adottati gli interventi ritenuti validi dalla letteratura scientifica, tuttavia ogni persona è diversa dalle altre, di conseguenza, così come per ogni altro intervento, l'efficacia non si può garantire al 100%.

Se mi sottopongo al trattamento senza aver risolto il mio problema avrò soltanto perso del tempo?

No: nella malaugurata ipotesi in cui non avessi risolto subito il tuo problema, avrai comunque acquisito delle informazioni e delle strategie personalizzate che rimarranno sempre a tua disposizione, così da riprovare autonomamente in un momento migliore.

Il trattamento può avere degli effetti indesiderati o avversi?

No, il trattamento è da ritenersi innocuo e sicuro. L'intervento è inoltre erogato nel totale rispetto del codice deontologico e delle linee guida sanitarie di riferimento.